Mercoledì 01 Gennaio 2014

Napolitano cita una comasca
nel discorso di fine anno

II presidente della Repubblica Italiana Giorgio Napolitano durante il discorso di fine anno al Quirinale

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha citato la lettera che ha ricevuto da una comasca residente in provincia di Como, Daniela. L’ha fatto nel tradizionale discorso di fine anno, andato in onda a reti unificate.

“Questa sera non tornerò su analisi e considerazioni generali che ho prospettato più volte - ha detto Napolitano - Non passerò dunque in rassegna i tanti problemi da affrontare. Cercherò, invece, di mettere innanzitutto in evidenza le preoccupazioni e i sentimenti che ho colto in alcune delle molte lettere indirizzatemi ancora di recente da persone che parlando dei loro casi hanno gettato luce su realtà diffuse oggi nella nostra società”.

Dopo aver citato una lettera ricevuta dalle Marche, ha detto: “Daniela, dalla provincia di Como, mi racconta il caso del suo fidanzato che a 44 anni, iscrittosi allo sportello lavoro del paese, attende invano di essere chiamato, e resta, per riprendere le sue drammatiche parole, giovane per la pensione, già vecchio per lavorare”.

© riproduzione riservata