Giovedì 13 Giugno 2013

Nessuno vuole l’oro

Va deserta l’asta

con 50 kg di lingotti

L’oro era all’asta ieri mattina

COMO

Asta deserta. Nessun aggiudicatario per la vendita all’incanto di una serie di lastre metalliche in oro puro sequestrate nel corso di un’indagine delle Fiamme gialle e della procura di Como.

Nessuno si è presentato per accaparrarsi i cinquanta chili d’oro in vendita ieri mattina presso l’Istituto di vendite giudiziarie di via Palestro.

Sala stranamente poco affollata, a differenza di quanto accade di solito quando ci sono all’asta beni di questo tipo (intervengono molti curiosi per vedere chi sarà l’aggiudicatario).

Si trattava di un unico lotto di 49 chili e 830 grammi di oro in verghe metalliche di colore giallo. La base d’asta per aggiudicarsi il ricco quantitativo di metallo prezioso era fissato a 1.495.000 euro, ai quali andavano aggiunti i diritti d’asta (10% sulla somma complessiva ), Iva al 21% limitatamente al diritto d’asta e una tassa di registro del 3%. Vendita all’incanto disposta dall’agenzia delle dogane di Como.

Leggi gli approfondimenti su La Provincia in edicola giovedì 13 giugno

© riproduzione riservata