Martedì 01 Ottobre 2013

Otto mesi dopo il blackout

Mezza piazza Cavour al buio

Como - Lampioni rotti in piazza Cavour

A distanza di otto mesi dal grave blackout di inizio febbraio, piazza Cavour, simbolo della città di Volta, è sempre più in penombra.

Dei 36 punti luce presenti sui 6 pali, ne sono rimasti attivi, per ora, solo 22. Otto bracci risultano amputati delle relative luci. Altri sei punti luminosi si stagliano, invece, spenti per guasto. Risultato: più di un terzo della piazza giace avvolta nelle tenebre. Risale al 5 febbraio il primo blackout che, complice la vecchiaia di pali e impianto, aveva fatto piombare il salotto cittadino nell’oscurità assoluta.

A quest’episodio, aveva fatto seguito il blackout del 7 settembre. Tempestivi si erano rivelati gli interventi di riparazione anche se, «più i mesi passano, più ogni opera di sistemazione non può che rivelarsi provvisoria», ammette l’assessore alle Reti, Daniela Gerosa.

Lungo, oneroso e complesso si presenta il percorso che palazzo Cernezzi deve intraprendere per ridonare la luce a piazza Cavour e a una buona fetta di città. «Per dare il via all’iter è necessario portare in consiglio la delibera relativa al riscatto dei pali, attualmente di proprietà di Enel - spiega Gerosa - si tratta d’un documento che ancora non è stato redatto. Ma, che conto di portare in aula entro la prima metà del 2014, quindi non oltre la prossima primavera».Fino al nuovo bando ci dovremo accontentare della manutenzione ordinaria.

COMO

© riproduzione riservata