Palazzetto dello sport  Un concorso  per la progettazione
Degrado al centro sportivo di Muggiò, chiuso dal 2013

Palazzetto dello sport

Un concorso

per la progettazione

Ma i tempi si allungano per il centro chiuso dal 2013: non potrà riaprire prima del 2022

Qualcosa si muove, per la progettazione del palazzetto di Muggiò: a breve, e comunque entro la fine dell’anno, Palazzo Cernezzi indirà un concorso (o una selezione a chiamata tra professionisti) per disegnare il futuro del centro sportivo inaugurato nel 1972 e chiuso ormai dal dicembre del 2013.

I soldi ci sono, serve però un passaggio con la Regione per utilizzare i finanziamenti stanziati. Ma per utilizzare la palestra, oggi abbandonata e lasciata all’incuria, bisognerà aspettare almeno fino al 2022. «Gli uffici sono al lavoro – conferma l’assessore Vincenzo Bella – ancora non è certo se si tratterà di un concorso aperto per la progettazione o una selezione tra professionisti. In parallelo stiamo chiudendo una convenzione con la Regione perché l’esecuzione dei lavori è legata in parte ad un finanziamento ricevuto con dei fondi che però non erano immediatamente disponibili. A luglio a riguardo è arrivato in Comune l’assestamento di bilancio. Il passaggio in Regione non è complicato e c’è già stato uno scambio formale, poi la partita arriverà in giunta».

«Progetto, assegnazione dei lavori, demolizione e apertura dei cantieri – calcola Bella – i tempi previsti guardano al 2022».


© RIPRODUZIONE RISERVATA