Paratie, il Comune non paga i progettisti

«Abbiamo un credito per i vostri errori»

Contenzioso tra Palazzo Cernezzi e i professionisti Conti, Majone, Terragni

Paratie, il Comune non paga i progettisti «Abbiamo un credito per i vostri errori»
Como cantiere paratie sul lungolago
(Foto di Carlo Pozzoni)

Il Comune di Como si opporrà al pagamento delle somme dovute all’ingegner Ugo Majone, all’ingegner Carlo Terragni e all’architetto Renato Conti, progettisti originari delle paratie. L’ha deciso pochi minuti fa la giunta di Palazzo Cernezzi. Alla base dell’opposizione, spiega l’ente, «i crediti che il Comune vanta per gli “errori progettuali” a carico degli stessi professionisti».

«Le somme richieste fanno riferimento alla causa promossa dai progettisti in merito alla revoca della direzione lavori e ai conseguenti mancati pagamenti: 54.699, 30 euro in favore dell’ingegner Ugo Majone, 41.314,05 euro in favore dell’ingegner Carlo Terragni e 41.314,05 euro in favore dell’architetto Renato Conti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}