Giovedì 26 Dicembre 2013

Paratie, il conto raddoppia

L’opera costa 31 milioni

Il cantiere delle paratie

Una successione di date, numeri di registro di documenti e, contestualmente, un conto economico sempre più al rialzo che è arrivato ai 31 milioni di euro (inclusi i lavori per il rifacimento del ponte sulla darsena). Praticamente il doppio dei lavori ipotizzati nel 2005 in base al progetto predisposto dai tre progettisti originari. E quasi il triplo dell’importo dei lavori stabilito dopo l’aggiudicazione definitiva all’azienda Sacaim di Mestre che, con il ribasso d’asta, aveva messo nero su bianco la cifra di quasi 12 milioni di euro.

In un atto pubblicato sull’albo pretorio di Palazzo Cernezzi, il dirigente del settore Reti, Impianti tecnologici e strade, nonché direttore lavori delle paratie, ha riassunto tutta la storia del cantiere maledetto ed è arrivato alla cifra finale di 31 milioni 158mila 973 euro e, per essere pignoli, 30 centesimi. Si tratta del «nuovo quadro economico conseguente alla stipula della convenzione con Regione Lombardia».

© riproduzione riservata