Persone in crisi a causa della crisi  In ottanta hanno chiesto assistenza

Persone in crisi a causa della crisi

In ottanta hanno chiesto assistenza

Il bilancio del primo anno del servizio di sostegno psicologico gratuito dell’ospedale Sant’Anna

Il licenziamento, la cassa integrazione, ma anche l’incertezza per il futuro della propria azienda. A Como 80 tra lavoratori e imprenditori nell’arco di un anno hanno contattato il servizio gratuito “Stai bene col tuo lavoro” dell’Ospedale Sant’Anna, a conferma che è ancora forte l’effetto psicologico della crisi economica.

Il servizio, per il quale non serve impegnativa del medico e nemmeno il pagamento del ticket, è offerto dall’Unità operativa di Psicologia Clinica, ed è promosso dalla Camera di Commercio di Como in collaborazione con diversi enti del lavoro e dell’impresa, le associazioni di categoria e i sindacati. In totale, delle 80 persone che hanno contattato il servizio, 54 (31 uomini e 23 donne) hanno attivato un percorso di presa in carico. La fascia d’età maggiormente coinvolta è la over 40 (42 persone), con un’età media leggermente superiore ai 46 anni.

Rispetto alla posizione lavorativa, la maggioranza degli accessi è di personale dipendente (31 persone), mentre quasi un quarto sono imprenditori e manager (14).

I problemi e le difficoltà più frequenti da parte del personale dipendente sono soprattutto ansia e disturbi del sonno, ricorrenti anche tra i lavoratori disoccupati. Per gli imprenditori, invece, emerge la solitudine e l’angoscia di dover prendere decisioni difficili da emergere tensione cronica, emozioni negative e sfiducia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA