Giovedì 13 Giugno 2013

Più vigili in strada e di notte

Ma è polemica sui nuovi turni

Agenti della Polizia locale in città

COMO

Riorganizzazione della Polizia locale: dal 1° ottobre cambiano i turni e si rinuncia a qualche dipendente negli uffici, per avere più vigili in strada e una pattuglia anche di notte. Il piano è stato illustrato ieri mattina ai sindacati dal comandante Vincenzo Graziani e dal vice Vincenzo Aiello, con la dirigente del personale Rossana Tosetti e il segretario generale Antonella Petrocelli. Ma la Uil boccia la proposta e convoca subito un’assemblea.

Le intenzioni del Comune

L’oggetto del contendere è proprio la revisione dei turni di lavoro: dovrebbero diventare più brevi - dalle attuali 7 ore e 20 minuti si scenderebbe a poco più di 6 ore - proprio per avere un maggior numero di agenti in servizio. Modifiche non gradite, perché costringerebbero gli agenti, in sintesi, a lavorare un giorno in più a settimana. Ma nel mirino c’è anche il turno che inizierebbe all’1,15 del mattino.

«Puntiamo a distribuire in modo più razionale il personale a disposizione - sostiene l’assessore alla Sicurezza Marcello Iantorno - per rispondere alle esigenze della città, prima fra tutte quella di una maggiore presenza sul territorio. Uno degli obiettivi è istituire il quarto turno permanente, in modo da avere una pattuglia fissa anche di notte».

© riproduzione riservata