Premio Manzoni 2016 , scelti i tre finalisti  Adesso il voto popolare

Premio Manzoni 2016 , scelti i tre finalisti

Adesso il voto popolare

Sono stati annunciati ieri nella sede di Confcommercio , sono Eraldo Affinati, loriano Macchiavelli , Andrea Tarabbia

Lecco

Sono stati annunciati ieri, nella sede di Confcommercio Lecco, i tre finalisti della dodicesima edizione del Premio Letterario Internazionale “Alessandro Manzoni – Città di Lecco”. Ecco i tre romanzi che si contenderanno la vittoria finale: “L’uomo del futuro” (Mondadori) di Eraldo Affinati, “Noi che gridammo al vento” (Einaudi) di Loriano Macchiavelli, “Il giardino delle mosche” (Ponte alle Grazie) di Andrea Tarabbia

La presentazione delle opere finaliste ha visto la partecipazione di Eugenio Milani presidente dell’Associazione 50&Più Confcommercio Lecco, Giuseppe Ciresa, presidente di Assocultura, Simona Piazza, assessore alla cultura del Comune di Lecco, Giovanni Priore, presidente Acel Service, main sponsor dell’iniziativa, Gianluigi Daccò e Stefano Motta, componenti della Giuria tecnica, Vittorio Colombo, coordinatore del premio, che vede il nostro giornale come media partner.

I tre romanzi sono stati scelti dalla giuria tecnica presieduta da Ermanno Paccagnini su una rosa di partecipanti composta da 56 opere. Si tratta di tre romanzi molto diversi l’uno dall’altro, uniti da un dato non secondario, ovvero la qualità della scrittura. “L’uomo del futuro” di Eraldo Affinati mette al centro la figura di don Milani e quella della sua scuola di Barbiana. Non si tratta però di una biografia. L’autore ripercorre le tracce del grande sacerdote incontrando chi l’ha conosciuto e parla, inoltre, dei tanti don Milani incontrati nel mondo. Nucleo centrale di “Noi che gridammo al vento” di Loriano Macchiavelli, è la strage di Portella della Ginestra, la madre di tutte le stragi italiane. C’è ancora un personaggio protagonista del romanzo “Il giardino delle mosche” di Andrea Tarabbia, ma si tratta di uno spietato assassino, il russo Andrej Cikatilo, il più efferato serial killer del Novecento.

Cento giurati

I finalisti saranno giudicati dalla Giuria popolare, composta quest’anno da 100 persone, il doppio rispetto al 2015. Questi cento lettori sono stati individuati grazie alla collaborazione delle librerie Cattaneo, Ibs, Libraccio, Libreria Volante, Parole nel Tempo di Lecco, Perego Libri di Barzanò e La Torre di Merate. In questa edizione, inoltre, si sono aggiunti i lettori segnalati dalle biblioteche di Valmadrera, Costa Masnaga e Sirone. La premiazione si svolgerà sabato 22 ottobre al Teatro della Società a Lecco. Non va dimenticato, inoltre, che nel mese di novembre si terrà anche la cerimonia di assegnazione del Premio Manzoni alla carriera, che l’anno scorso fu assegnato allo scrittore cileno Luis Sepulveda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA