Primavere Pop al Sociale di Como  Tre incontri, il via con Petrosino
Il filosofo Silvano Petrosino martedì 5 maggio al Sociale per le Primavere Pop

Primavere Pop al Sociale di Como

Tre incontri, il via con Petrosino

Martedì 5 maggio nella sala bianca del Teatro Sociale di Como il primo dei tre incontri pensati per i ragazzi delle scuole superiori. Il primo appuntamento è con il filosofo milanese

Il calendario della Primavere di Como ha anche un’appendice di tre incontri pensati appositamente per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole superiori.

Le “Primavere Pop” - questo il nome della sezione - si apriranno martedì 5 maggio alle 18 nella Sala Bianca del Teatro Sociale. Ospite sarà ancora una volta il filosofo Silvano Petrosino che interverrà sul tema “Elogio dell’imprevedibile - Per un avvenire al di là del futuro”

Il secondo appuntamento delle “Primavere Pop” si terrà, mercoledì 20 maggio, stessa ora e stessa sede, ed è un incontro con Luca Mascaro, experience designer. Mascaro affronterà il tema “Progettare per l’esperienza”. Quindi l’ultima conferenza compresa nel ciclo dedicato ai giovani. Quella di Simone Molteni, responsabile del progetto Impatto Zero per Life Gate. Molteni che mercoledì 3 giugno, sempre alle 18 in Sala Bianca, affronterà il tema “Il futuro sostenibile - Quando la sostenibilità diventa un’opportunità”. Come per la rassegna “principale”, anche gli incontri della versione pop sono liberi e gratuiti. Occorre comunque iscriversi compilando il form sul sito leprimaveredicomo. it oppure contattando la segreteria organizzativa in via Gianni De Simoni, 6. Tel: 031.582.420, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16.

L’ultimo grande ospite delle Primavere sarà invece, come noto, Federico Roncoroni che mercoledì 13 maggio alle 20.45, al Teatro Sociale, sarà il protagonista di una riflessione al di fuori delle regole su una figura fondamentale per i cristiani, Maria, e sulla sua preghiera: quell’Ave, Maria che indubbiamente è la più recitata,nelle chiese e nelle case, da singoli fedeli.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA