Quirinale, il giorno di Mattarella  Iniziata la quarta votazione

Quirinale, il giorno di Mattarella

Iniziata la quarta votazione

Da pochi minuti sono iniziate le votazioni per l’elezione del nuovo Presidente della Repubblica. Anche i centristi annunciano il voto per Sergio Mattarella

E’ il giorno di Sergio Mattarella. La quarta votazione per l’elezione del nuovo capo dello Stato, è iniziata da pochi minuti. Matteo Renzi auspica “la più ampia convergenza” sul nome del giudice costituzionale ed ex ministro della Difesa “per il bene comune dell’Italia”. A seguito dell’appello, l’Ncd del ministro Angelino Alfano dà il contrordine e dice sì a Mattarella, Forza Italia continua ad annunciare scheda bianca ma Silvio Berlusconi valuta la situazione. Stamani, prima dello scrutinio, riunione dei gruppi di Area popolare che hanno sancito ufficialmente il via libera al candidato unico lanciato dal Pd di Renzi.

Dall’opposizione, M5s non esclude colpi di scena, ma rimane sulle sue posizioni. Oggi nella quarta chiamata basterà la maggioranza assoluta: 505 voti. E se, come sembrano indicare i pronostici, attorno alle 13.30 avverrà l’elezione di Mattarella al Colle, da quel momento inizierà una sorta di rito laico che culminerà con l’insediamento al Quirinale del nuovo capo dello Stato. Dopo la proclamazione nell’aula di Montecitorio, la presidente della Camera, Laura Boldrini, insieme alla vicepresidente vicaria del Senato, Valeria Fedeli, si recherà da Mattarella per annunciargli l’avvenuta elezione. Quindi nei prossimi giorni, probabilmente martedì, il nuovo presidente della Repubblica dovrà recarsi alla Camera per il giuramento e il discorso di insediamento. Lo farà dinanzi al parlamento riunito in seduta comune seguendo una prassi rimasta immutata dal 1948


© RIPRODUZIONE RISERVATA