Raccolta differenziata  Via al ritiro gratuito  di 40mila kit di sacchi

Raccolta differenziata

Via al ritiro gratuito

di 40mila kit di sacchi

Da oggi al 30 maggio in via Somigliana e Caserma

Ritiri in blocco per i condomini che lo chiedono

Como

C’ è tempo fino al 30 giugno per ritirare, gratuitamente, la fornitura di sacchetti per la raccolta differenziata.

Per ogni famiglia è previsto un kit che dovrà servire per un anno, che comprende un totale di 250 sacchi. Nel dettaglio 75 trasparenti per l’indifferenziato, 75 gialli per la plastica e 100 sacchetti di carta per l’organico (una volta terminati è possibile utilizzare quelli biodegradabili che si acquistano nei supermercati).

I punti di distribuzione dei circa 40mila kit sono in via Somigliana (dal martedì al sabato dalle 8 alle 13) e alla caserma De Cristoforis (dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato dalle 14.30 alle 18). Nelle due strutture possono recarsi i cittadini a prescidere dal quartiere di residenza e si potrà ritirare il materiale da questa mattina e fino al prossimo 30 maggio.

Si deve portare l’ecopass

Per ritirare i kit fanno sapere dall’amministrazione comunale «è necessario portare la tessera ecopass consegnata lo scorso anno, oppure la ricevuta di pagamento dell’ultima tassa rifiuti» in modo che il ritiro possa essere defalcato dagli appositi registri.

Per agevolare i quartieri più distanti e, soprattutto, le persone anziane il Comune ha predisposto consegne riservate ai residenti. Sono stati individuati i quartieri di Camnago Volta, dove il materiale è già stato consegnato nella giornata di ieri al centro civico.

Lunedì prossimo, 11 maggio, tocca a Civiglio (all’oratorio di piazza Concordia) dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 16.

Stessi orari per i residenti di Sagnino e Ponte Chiasso che potranno invece recarsi lunedì 18 maggio al centro civico di via Segantini. Sempre al centro civico, ma il 25 maggio, è prevista la consegna dei kit ai residenti a Monte Olimpino e Tavernola.

I residenti in tutti gli altri quartieri dovranno necessariamente scegliere soltanto tra via Somigliana e la Caserma de Cristoforis.

È possibile inoltre per i condomini organizzarsi mandando l’impresa di pulizie (munita di apposita delega dell’amministratore) per ritirare il materiale dell’intero stabile. In questi casi è possibile concordare il ritiro direttamente con Aprica.

Dal Comune precisano anche che chi volesse delegare un familiare o un vicino di casa deve predisporre una delega scritta e allegare anche una fotocopia della carta d’identità, l’ecopass oppure la ricevuta dell’ultima tassa rifiuti pagata.

Infine per le utenze non domestiche (attività commerciali, artigianali, uffici..) la fornitura prevede 75 sacchi gialli trasparenti per gli imballaggi in plastica e 75 sacchi grigi trasparenti per i rifiuti indifferenziati.

Manca quindi, come già adesso, la parte per i rifiuti organici. Le attività commerciali per i ritiri dovranno seguire le stesse modalità dei residenti e scegliere come opzioni via Somigliana o la caserma.n G. Ron.


© RIPRODUZIONE RISERVATA