Martedì 28 Gennaio 2014

Ragazzini in disco con mamma

L’allarme degli insegnanti

Una ragazza balla al Made di Como. Dibattito aperto per alcuni eccessi registrati nei sabato notte comaschi

Eccessi in discoteca, a scuola se ne parla, ma i ragazzi sono “vuoti”.

Dopo le nottate brave al Made, il club di via Sant’Abbondio, anche tra banchi e cattedre si discute dello “sballo” del sabato sera, di risse e dell’abuso di sostanze alcoliche. Santina Spataro insegna religione al Setificio e racconta: «Quando affrontiamo insieme questi temi in classe i ragazzi mi sembrano vuoti. Non partecipano, non riflettono, agiscono come se non ci fosse un domani. È preoccupante, specialmente nelle classi prime. Sembrano guardare allo sballo come a un veicolo per sfogarsi, per evitare di pensare».

Il servizio completo con altre testimonianze e interventi su La Provincia in edicola martedì 28 gennaio

© riproduzione riservata