Razzie nelle case dei comaschi  La polizia arresta banda di ladri
Due dei ladri ripresi ad acquistare gli arnesi da scasso usati in un assalto in abitazione

Razzie nelle case dei comaschi

La polizia arresta banda di ladri

Avevano compiuto decine di furti in abitazione: in cella. Si tratta di cinque albanesi, traditi dall’acquisto degli arnesi da scasso

La banda dei ladri sgominata dalla polizia cambiava provincia almeno ogni mese. E se a settembre si sono concentrati su quella di Bergamo, ottobre è stato il mese sfortunato per la città di Como e comuni della cintura.

La squadra mobile di Bergamo, con il contributo dei colleghi di Como, ha fatto scattare le manette ai polsi di cinque cittadini albanesi accusati di aver messo a segno una impressionante serie di razzie in abitazione. Nell’elenco dei furti anche due compiuti a Como e uno a Capiago Intimiano. Inoltre sono stati accertati collegamenti con i ladri che, sempre a ottobre, avevano messo svaligiato numerose abitazioni tra San Fermo e Cavallasca.

Gli arrestati coinvolti nei colpi comaschi sono: Oltjon Gjoka, 28 anni, residente a Mariano Comense nella zona di via Mazzini; Kristjan Tarazhi, 36 anni con casa a Giussano, già arrestato dai poliziotti comaschi a fine ottobre, dopo un furto in appartamento a San Fermo; Altin Mance, 43 anni con casa in provincia di Bergamo, a cui gli inquirenti contestano (tra l’altro) la ricettazione di un accendino d’oro rubato il 26 ottobre scorso a Cavallasca.


© RIPRODUZIONE RISERVATA