Sant’Agata, rogo doloso

vicino alla casa del parroco

Intervento dei vigili del fuoco, distrutte alcune sedie. Sul posto la polizia

Sant’Agata, rogo doloso vicino alla casa del parroco
Vigili del Fuoco a Sant’Agata

L’intervento dei vigili del fuoco,

Distrutte alcune sediesul

posto la polizia

Un piccolo incendio di origine quasi sicuramente dolosa si è sviluppato ieri attorno alle 13 nell’area antistante l’ex casa del sagrestano della parrocchia di Sant’Agata, più o meno sul retro della chiesa nuova.

Secondo quanto si è appreso, qualcuno avrebbe appiccato il fuoco ad alcune sedie di plastica (sembra tre), collocate proprio sotto il balcone dell’abitazione del parroco Giorgio Cristiani.

Per avere ragione del piccolo rogo, a Sant’Agata sono intervenuti i vigili del fuoco, ma al loro arrivo le fiamme erano già state spente grazie all’utilizzo di un paio di estintori e di qualche secchiata d’acqua, e per fortuna prima che i danni si estendessero. Sul fatto che si tratti di dolo sembrerebbero sussistere pochi dubbi, tanto che - dopo i pompieri - a Sant’Agata è arrivata anche la polizia, per procedere ai rilievi del caso e in cerca di qualche elemento che consenta di indirizzare le indagini. Pur senza voler accusare nessuno, è fatto notorio che nel punto in cui si sono sviluppate le fiamme, all’esterno dell’oratorio, si danno spesso appuntamento gruppi di ragazzini che qui trascorrono parte delle loro giornate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA