Venerdì 05 Settembre 2014

Sconto sulle tasse comunali

a chi sistema spazi pubblici

Per una città come Como dove gli esempi di cittadini o associazioni impegnate nella cura del decoro urbano, si moltiplicano, la novità è senza dubbio interessante. Nella sostanza una norma del decreto sblocca Italia prevede che i Comuni possano concedere sconti sulle tasse a coloro che si prenderanno cura degli spazi pubblici. Saranno cioè i Comuni a decidere a chi fare lo sconto, in cambio di cosa, per quanti mesi ed in quale percentuale.

Lo sblocca Italia si limita a fissare il principio generale come si legge nel testo: «L’esonero del pagamento del corrispondente tributo può essere concesso a comunità di cittadini, associazioni no profit, rappresentanze di categorie economiche che abbiano presentato un progetto di riqualificazione». Progetto che può assumere diverse forme: «Pulizia di una limitata zona del territorio, manutenzione e abbellimento di aree verdi, piazze o strade anche mediante la collocazione di elementi di arredo urbano o la realizzazione di eventi. Le buche, le scritte sui muri, le fioriere, i concerti; tutto in cambio di uno sconto che però «deve riferirsi ad un periodo limitato nel tempo.

Nello sblocca Italia è prevista un’altra forma di sconto. La possibilità di dedurre dalla dichiarazione dei redditi il 20% del prezzo d’acquisto di una casa nuova o completamente ristrutturata, fino ad un massimo di 300 mila euro. Un bonus che può essere incassato se la casa viene data in affitto a canone concordato per otto anni.

© riproduzione riservata