Lunedì 25 Novembre 2013

Sempre più droga tra i ragazzini

Tre denunciati, uno è minore

Blitz della polizia sotto i Portici Plinio. Denunciato un ragazzo con alcuni grammi di hashish

Como

La polizia ha deciso di dichiarare formalmente guerra al dilagare della droga tra i ragazzini di Como.

Dopo l’arresto di mercoledì scorso ai giardinetti di via Anzani, nella giornata di venerdì gli agenti della Questura hanno denunciato a piede libero tre giovanissimi - tra loro anche un minorenne - perché trovati in possesso di quantità minime di hashish, ma non solo.

Portici Plinio, stazione di Como Borghi e Capiago Intimiano - a carico di un ragazzo diretto verso la città - i luoghi teatro dei sequestri da parte degli agenti della polizia.

Il primo in ordine di tempo alla stazione delle Nord in zona Borghi dove, venerdì attorno alle 8, è stato bloccato per controlli uno studente di soli 16 anni. Nella cartella il ragazzino aveva pochi grammi di hashish. Per questo motivo è stato accompagnato in Questura dov’è stato preso in consegna dai suoi genitori, allertati proprio dai poliziotti. Il ragazzo è stato denunciato a piede libero per detenzione di sostanze stupefacenti.

Niente denuncia, ma la semplice segnalazione alla Prefettura come assuntore di droga, per il diciottenne che venerdì pomeriggio attorno alle 18.30 si aggirava per i Portici Plinio. Il controllo da parte degli agenti della squadra mobile ha permesso di ritrovare un paio di dosi di hashish.

Anche per lui viaggio in Questura per la segnalazione del caso e la compilazione del verbale.

L’ultimo episodio, per certi versi il più allarmante, sulla strada tra Capiago Intimiano e Como. A intervenire, in questo caso, i reparti di prevenzione crimine della polizia che hanno bloccato per controlli un ragazzo che ha festeggiato i 18 anni pochi giorni fa e che è stato trovato in possesso di alcune dosi di Shaboo o Ice.

Si tratta di un allucinogeno proveniente dalle Filippine considerato particolarmente pericolosa per la salute.

Si presenta sotto forma di piccoli cristalli bianchi che vengono fuma, ma la sua assunzione dà una dipendenza immediata con effetti che alla lunga possono risultare letali.

Anche in questo caso il giovane è stato solo denunciato. Niente arresto.

© riproduzione riservata