Martedì 16 Luglio 2013

Si passeggia fino a villa Olmo

Apre domani il nuovo tratto

Il bar battello in disuso da cinque anni sta per essere sistemato

Como

Alla fine basta parlarsi. L’accordo tra gli Amici di Como e il titolare del battello Egidio Sangiorgio va gonfie vele. Al punto che Sangiorgio è sul cantiere con Daniele Brunati, portavoce degli Amici di Como, e gli operai delle imprese coinvolte nella realizzazione del secondo lotto della passeggiata.

Vista restituita

Così, neanche tanto piano, si vanno risolvendo un po’ di problemi. A partire dalla vista del lago. Un lago che non si vedeva più da troppi anni (cinque e mezzo), come hanno rilevato gli inglesi del Guardian. Ora invece si vede, e da domani sera si vedrà ancora di più.

Il secondo lotto della passeggiata degli Amici di Como inaugurerà domani alle 21.30.

«L’apertura è slittata di un giorno perchè ora che c’è l’accordo con Sangiorgio possiamo sistemare il battello - dice il portavoce Daniele Brunati -. Per rimetterlo a nuovo servirebbero un paio di settimane, ma facciamo quello che possiamo».

Ed è già tanto perchè sul cantiere sono mobilitate più imprese. Ratti Flora e Frigerio giardini pensano al verde e alle piante da sistemare sul battello. Ghimas ha dato una controllata allo scafo. La ditta Pasquale Diodato si occuperò di ridipingere la facciata del Lario, ormai in disuso da cinque anni. Il fabbro Gabriele Butti ha rifatto la palizzate e ha messo anche un cancello per permettere a Sangiorgio di salire sull’imbarcazione per proseguire i lavori.In prima fila anche Gini lavori stradali e Tbm service mentre ancora Frigerio Giardini e i fratelli Chioda si stanno occupando del sistema di irrigazione.

© riproduzione riservata