Sindaco e giunta sicuri

«A noi massimo dei voti»

Nella relazione dell’esecutivo guidato da Mario Lucini spuntano oggi giudizi. A partire dalle paratie. Sei d’accordo? Vota il sondaggio

Sindaco e giunta sicuri «A noi massimo dei voti»
Como cantiere Pedemontana operatori al lavoro per togliere i pannelli fonoassorberti situati nella corrispondenza di via Bernardino da Siena dopo la protesta dei residenti, il sindaco Mario Lucini
(Foto di Carlo Pozzoni)

Promossi e con il massimo dei voti: così si giudicano gli amministratori locali di Como.

La voce più clamorosa riguarda le paratie. Nella relazione della giunta Lucini sui risultati conseguiti nel 2014, allegata al rendiconto dello scorso anno, in discussione in consiglio comunale, i due obiettivi del cantiere paratie sono stati raggiunti con la percentuale del 100%. In pratica un bel 10 in pagella.

Eppure il cantiere non solo non è ripartito nel 2014, ma al momento non ci sono più nemmeno ipotesi di riavvio: tutta la pratica è infatti sul tavolo dell’Anticorruzione, che potrebbe anche stabilire che il progetto originario è stato stravolto e che si sarebbe dovuta indire una nuova gara d’appalto. Invece, guardando la tabella con gli obiettivi raggiunti non c’è dubbio che il risultato sia stato centrato. Situazione decisamente diversa dalla realtà. Su 196 obiettivi in esame, i dirigenti ne hanno raggiunti il 92.97%.

Il dieci va anche al trattamento dei rifiuti. I settori cultura, turismo e sport si sono guadagnati un 9.5. I due obiettivi sull’«aumento della sicurezza percepita» danno come risultato un 10 tondo tondo. E un bel 10 pure alla «pubblicità “comprensibile” degli atti amministrativi».

SCOPRI SUL GIORNALE TUTTI I DETTAGLI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}