Lunedì 24 Giugno 2013

Solo gli stranieri

salvano il turismo


(Foto by Foto pozzoni)

COMO

Sono arrivati gli americani e quando arrivano gli americani va sempre tutto a posto.

Sul lago, in vacanza, ora ci sono loro, i tedeschi e centinaia di arabi. Grazie a loro, gli alberghi registrano il tutto esaurito.

E meno male perchè per gli italiani stremati dalla crisi il turismo straniero è una benedizione.

Iva e Imu, antivacanza

Lo dice Roberto Cassani, presidente degli albergatori: «La stagione ora sta andando benissimo. Grazie all’arrivo degli stranieri, e in particolare di turisti Usa, arabi e tedeschi siamo al completo».

Anche i ristoranti lavorano grazie ai turisti stelle e strisce e in generale da chi arrvia da fuori Italia, compresi giapponesi e cinesi, numerosi quest’anno sul lago.

«Per fortuna noi abbiamo sempre lavorato bene con il turismo straniero perché sento tanti colleghi, in Sardegna, in strutture tradizionalmente scelte dagli italiani, che quest’anno è un disastro. Sono mezze vuote perchè gli italiani sono spariti».

Va molto peggio degli altri anni e ancor a peggio dello scorso anno quando la crisi sembrava già arrivata ai massimi livelli. Invece sta arrivando il contro, dei licenziamenti degli ultimi mesi, delle aziende chiuse, dell’aumento di cassintegrati e di una stretta fiscale che diventa sempre più insopportabile anche per chi il lavoro ce l’ha ancora.

E infatti gli albergatori sono preoccupati per quello che accadrà in agosto.

«Agosto, da sempre, è il mese dedicato agli italiani - dice Cassani -. Sono loro che tradizionalmente fanno le ferie in questo periodo. Invece tutti gli alberghi sono bassi con le prenotazioni».

Leggi gli approfondimenti su La Provincia in edicola domenica 23 giugno

© riproduzione riservata