Venerdì 04 Aprile 2014

Tangenziale a rischio

Lettera di due sindaci

Como

Il sindaco di Como Mario Lucini e il collega di Casnate Fabio Bulgheroni hanno preso ieri carta e penna e inviato una lettera alla società Pedemontana, che minaccia di bloccare i lavori in tutti i cantieri se entro mercoledì prossimo le banche non avranno rifinanziato il prestito ponte di 200 milioni di euro.

«Viadotto agibile a breve»

«Non vogliamo neanche prendere in considerazione un’ipotesi di blocco del cantiere - commenta il primo cittadino di Como - e ci auguriamo che questo rischio venga scongiurato quanto prima. Per il viadotto siamo di fronte a un ulteriore ritardo: diciamo che i tempi si sono dilatati, siamo riusciti a gestire decentemente il traffico, ma speriamo davvero di essere alla fine». E aggiunge: «Un conto sono due mesi di ritardo, altro sarebbe il blocco del cantiere. Noi aspettiamo che il viadotto torni agibile il prima possibile».

© riproduzione riservata