Tangenziale, il secondo lotto non c’è  «Ma è già costato otto milioni»
Il primo lotto della tangenziale di Como finisce nella piana di Albate, da dove avrebbe dovuto partire il tratto fino alla Lecco-Bergamo

Tangenziale, il secondo lotto non c’è

«Ma è già costato otto milioni»

IlIl sindaco: «Progetto complessivo da 21 milioni, il tratto comasco il più difficile» Il completamento dell’opera accantonato per i costi raddoppiati. Ma non è mai stato finanziato

Como

Il secondo lotto della tangenziale di Como è rimasto sulla carta e senza finanziamenti, ma come ha dichiarato in diretta su laprovincia.it il sindaco Mario Lucini «è costato tra gli 8 e 10 milioni di euro».

Il primo cittadino, nel corso del dibattito sul futuro della tangenziale al momento dimezzato, ha dapprima detto: «Sarebbe stato diverso se fin dall’inizio si fosse rispettata la proposta avallata dal Cipe che dava priorità alle due tangenziali (di Como e di Varese, ndr). Come sappiamo le cose sono andate diversamente poiché si è privilegiata Pedemontana arrivando a finanziare solo i primi lotti delle tangenziali».

Leggi l’approfondimento su La Provincia del 25 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA