Venerdì 01 Novembre 2013

Tragedia in piscina

Donati gli organi del bimbo

La piscina del centro di Balerna

In mezzo alle lacrime, un piccolo sorriso. E la speranza che il loro piccolo potrà in un certo senso continuare a vivere, dando una speranza ad altri bambini svizzeri. I genitori del bambino morto a 10 anni in piscina a Balerna.

Lui, residente nel Locarnese, sempre in Svizzera, era arrivato assieme a due amici e ai genitori. Durante la giornata, il bambino aveva chiesto e ottenuto i braccioli dal bagnino e così si era tuffato nella vasca grande del California center. Poi si era spostato nella vasca per i piccoli, dove, ovviamente, toccava senza alcun problema e per questo aveva tolto i braccioli. Così ha iniziato a giocare a palla con i due amichetti e ai genitori, ma poi la palla era rimbalzata nella vasca dei grandi. Il bimbo si è precipitato a recuperarla, ma probabilmente non si era ricordato di non avere più i braccioli e si è tuffato, andando poi a fondo. Subito un adulto si è accorto della situazione drammatica e anche lui si è tuffato per riportarlo a galla. Quando è tornato in superficie, il bambino aveva già perso conoscenza.

© riproduzione riservata