Treni da Meda a Seveso, è caos

A Mariano convogli già pieni

L’ennesimo spostamento dei capolinea della linea suburbana 2 crea altri disagi. Il paradosso: i pendolari costretti più di prima a usare l’auto per raggiungere le stazioni

Treni da Meda a Seveso, è caos A Mariano convogli già pieni
Folla di pendolari alla stazione di Mariano
(Foto di Archivio)

Treni affollatissimi già a Mariano, sui quali è difficile quasi trovare posto anche in piedi. E tragitti raddoppiati per chi, dalla provincia di Como, deve sconfinare sotto Monza e Brianza. Non più per raggiungere Meda. Perché il capolinea si è allontanato a Seveso: quasi 20 minuti per arrivarci in auto.

Che, con i ritardi visti in questi ultimi due giorni, rischiano poi di allungare i tempi di viaggio e di diventare un’alternativa improponibile. Intanto il tema è anche all’attenzione dell’agenda politica: oltre al Pd, il Movimento 5 Stelle chiede conto alla Regione Lombardia del cambiamento. Causa, come riferito da più pendolari, di diversi disagi.

Sono queste le prime conseguenze del nuovo orario per chi, da Mariano e Cabiate, si è visto allontanare di una stazione il capolinea della S2, il treno suburbano che ogni mezz’ora parte per Milano. Da Mariano e Cabiate continuano a passare, come sempre, i treni regionali. Ma chi vorrebbe un’alternativa via S2, dovrà adeguarsi alla realtà.

Tutti i dettagli sul numero in edicola giovedì 21 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}