Lunedì 30 Settembre 2013

Turismo, nuove idee per il rilancio

«Card per i servizi ed eventi pop»

La carta prepagata dovrebbe servire per tutto dai bus al battello, passando dai musei
(Foto by Foto Pozzoni)

Como

Per incentivare il turismo bisogna capire cosa vuole il turista. «Il turista vuole emozioni», ha detto su L’Ordine di ieri, Gianluca Laterza, area manager di Tripadvisor per il Sud Europa. E Roberto Cassani, presidente degli albergatori di Como, è d’accordo.

«Il turismo deve essere a tema in maniera che i turisti non arrivino solo per il sole e il lago e quindi non soltanto durante la bella stagione».

A parte questo week end, che non è stato particolarmente entusiasmante visto il tempo, ci sono prenotazioni fino al 15 di ottobre. «Poi siamo preoccupati per l’inverno ma staremo a vedere - dice Cassani -. Con una programmazione forte, però, che abbia come fulcro lo sport o il grande concerto o la sfilata di moda, comunque cose leggere. Non la solita mostra, con tutto il rispetto per le mostre. La cultura è importante ma non è quella che cercano i turisti.Basta chiedere a un russo - e quest’anno ne abbiamo avuti tantissimi - cosa cerca. Non risponderà mai una mostra. Ma i negozi dove far shopping e l’Italian style, il made in Italy. Questo li attira».

Può anche essere il centro benessere, dice Cassani, un posto di grido dove farsi fare trattamenti e massaggi.

L’idea vincente,sarebbe una tessera ricaricabile che dia accesso a qualunque cosa, dai bus, ai battelli, agli ingressi alle ville.

«In questo modo il turista avrebbe la chiave di tutto in una tessera e che servirebbe per scaricare il costo del biglietto nel posto dove va?. Il punto è che la dovrebbe fare il Comune, ma il comune ha talmente tanti intoppi burocratici che non ce la farà mai a farla in tempi brevi».

© riproduzione riservata