Villa Olmo, salone inagibile dopo il crollo
La villa ieri è rimasta chiusa, il salone d’onore per il momento è inagibile

Villa Olmo, salone inagibile dopo il crollo

Il distacco di una parte di stucco dal soffitto costringe il Comune a chiudere

«Rete di protezione fra qualche giorno. Nessun rischio per Parolario»

Sono ripresi ieri mattina gli approfondimenti tecnici nel salone d’onore di Villa Olmo, chiuso a seguito del distacco di una porzione di stucco dal soffitto. Ma non è tanto questo episodio a preoccupare, quanto piuttosto la vistosa crepa che si è formata in quel punto.

«Per capire l’estensione del fenomeno - hanno spiegato dal Comune - si è proceduto con un rilievo di tutta la superficie e con un’indagine termografica. A tutela dell’apparato decorativo e per motivi di sicurezza, nei prossimi giorni si procederà con la posa di una rete. Una volta fatto, il salone tornerà di nuovo agibile»

Si era creata una certa apprensione visto che proprio Villa Olmo era stata scelta come sede della manifestazione “Non uno di meno”, in programma tra sabato e domenica.

Il Comune ieri ha fatto sapere che l’iniziativa è confermata e si terrà a Villa Olmo come previsto, semplicemente non si utilizzerà il salone d’onore ma altre due sale.

Timori anche per uno degli eventi più importanti della nostra città, Parolario, che si aprirà il prossimo 19 giugno, sempre negli spazi di Villa Olmo: «Per quella data sarà tutto sistemato - afferma Gerosa - Possiamo stare tranquilli».n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA