Armani lascia il Ticino  Quaranta senza lavoro
Como- Molti lavoratori dell’Armani sono frontalieri

Armani lascia il Ticino

Quaranta senza lavoro

Confermata la volontà di trasferirsi a Milano e lasciare solo una decina di dipendenti. Sessanta hanno accettato il trasloco, gli altri no

Il trasloco è confermato e quaranta persone rimarranno a casa. Nell’incontro di questa mattina con i sindacati l’Armani Swiss Branch ha ribadito che lascerà Mendrisio per Milano. L’ha riferito La Regione.

A Mendrisio dovrebbero restare una decina di persone. Sessanta andranno a lavorare in Italia, quaranta non hanno accettato il trasferimento e rimarrebbero dunque senza lavoro.

All’Armani Swiss Branch forte è la presenza di frontalieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA