Cambio minimo euro franco  «Fu giusto toglierlo»
Euro e franco. si avvicina l’anniversario dell’abolizione del cambio minimo

Cambio minimo euro franco

«Fu giusto toglierlo»

Alla radio il presidente della Banca nazionale svizzera ribadisce la bontà della decisione, nonostante lo “tsunami”

Abolire il cambio minimo euro-franco fu una scelta positiva»

Lo dice, un anno dopo, il presidente della Banca nazionale svizzera (Bns) Thomas Jordan alla radio Srf: «Siamo sempre convinti che la decisione sia stata giusta».

E ha ribadito che la soglia minima è stata un buon strumento per lottare contro la forza del franco, anche se non è ha avuto analoga positivà nel far fronte all’attuale debolezza dell’euro.

Anche se molte aziende si sono lamentate di essere sotto pressione e c’è chi, come l’amministratore delegato di Swatch, definì la scelta subito uno “tsunami”, Jordan crede che il cambiamento sia positivo e l’industria svizzera non si sia impoverita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA