Carla Bruni e la Bellucci per D&G Passerella con le stampe di Como
Eva Hersigova, a sinistra in nero, e Monica Bellucci , al centro

Carla Bruni e la Bellucci per D&G
Passerella con le stampe di Como

Dopo il maxi evento estivo sul nostro lago al “fashion show” le super modelle degli anni ’80 e ’90 - C’erano anche Eva Herzigova e Isabella Rossellini

È un capitolo a sé il fashion show Dolce&Gabbana, ancora più stupefacente perché hanno sfilato insieme le supermodel degli anni ’80 e ’90 davanti a un super parterre ( in prima fila Stevie Wonder, Liam Paine degli One Direction e la rapper Cardi B).

Finito il red carpet, si spengono le luci ed ecco un suono di campane, come prima dei Vespri. La pedana è invasa da una processione di donne vestite di nero, velo in testa e cero in mano. Un’ouverture che introduce subito la Sicilianità che da sempre identifica la maison. Non a caso il titolo impresso sul biglietto d’invito è “Dna Evolution”: radici che evolvono nel segno della modernità.

Ad aprire il corteo delle ex top model, Monica Bellucci, fasciata in un abito a pois bianco e nero, dietro Eva Herzigova con una mise di tulle, Carla Bruni in tre pezzi (panciotto, giacca, pantalone) di broccato, Isabella Rossellini in pizzo nero.

Sulle più famose arie di Luciano Pavarotti, riecco i capi icona del brand: il body stretch, l’abito guepière e quello versione sirena, i simboli sacri e i simboli profani, il gessato e il tuxedo, le marsine ricamate con fili d’oro e i completi da picciotto. E, poi, una carrellata di stampe: con i dolci e la verdura, i motivi barocchi e l’Art Nouveau, le rose e gli anemoni. Fiori anche nelle acconciature, i sandali sono impreziositi da pietre. Borse di rete o la nuova Devotion bag, in oro e argento.

Da sempre Dolce&Gabbana utilizzano stampe “made in Como” e nel luglio scorso hanno scelto il nostro lago per un maxi evento di richiamo mondiale.

Ieri in passerella bellissime e gente comune, scelta per strada: coppie, mamme con bambini, teen-ager e nonne, donne dal corpo perfetto e plus size. Ben 160 outfit che rompono tutti i tabù. A chiudere il défilé è la modella Karen Elson con una nuova versione dell’abito stile Gattopardo.

Tutto very Dolce&Gabbana: un’emozionante dichiarazione d’amore all’Italia, alla sua storia, alla sua cultura, al patrimonio artigianale che il mondo intero ci invidia.

Oltre allo show, la maison ha animato la fashion week milanese con altri appuntamenti: da Antonia, store multi-brand Uomo e Donna Abbigliamento e Accessori trasformato in #DGAntonia con la borsa Devotion; la presentazione presso Rocca, storica catena italiana leader nella distribuzione dell’orologeria e della gioielleria di prestigio, delle Collezioni Fine Jewellery Uomo e Donna, gli Orologi delle famiglie DG7, DG7 Gems, DS5, e il modello Sofia. Nel laboratorio orafo al piano inferiore della boutique, il pubblico ha potuto osservare i mastri orologiai Dolce&Gabbana durante la creazione di preziose meraviglie da polso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA