Farinetti prenota Como per Eataly

«In un posto così non può mancare»

L’imprenditore a Parolario ha rilanciato l’interesse per uno store in città. «Ora siamo concentrati sull’estero, poi lavoreremo sulla sede lariana»

Farinetti prenota Como per Eataly «In un posto così non può mancare»
Oscar Farinetti, fondatore della catena Eataly

Uno degli ospiti più brillanti e carismatici di questa edizione di Parolario è stato di sicuro Oscar Farinetti, fondatore di Eataly ed ex proprietario della catena Unieuro, che a Villa Olmo ha presentato il suo libro “Ricordiamoci il futuro”.

«In uno scenario come quello del lago di Como Eataly non può mancare – ha dichiarato – e in un prossimo futuro lavoreremo certamente su questo. Al momento siamo concentrati sull’estero, su città come Los Angeles, Stoccolma, Londra e Parigi. Tutti i territori vanno bene per Eataly, non è necessario che abbiano caratteristiche particolari, vorrei aprire una sede anche in Afghanistan o ad Aleppo, perché la cucina italiana piace tantissimo a tutti. Nei primi sette/otto anni di attività ci siamo dedicati all’Italia, ora dobbiamo incrementare la nostra presenza all’estero, perchè gli stranieri, e duole dirlo, hanno più curiosità per ciò che mangiano e bevono rispetto a noi italiani, sono più attenti alla qualità degli ingredienti e delle pietanze.»

© RIPRODUZIONE RISERVATA