Il turismo sul Lario  vola  unito con il digitale
Per l’anno del turismo in Lombardia una nuova sfida digitale dopo il Ttt di giugno

Il turismo sul Lario

vola unito con il digitale

L’assessore regionale Parolini a Lariofiere lancia la piattaforma google per far crescere ancora i numeri. Il centro espositivo gioca un ruolo sempre più cruciale

Una community sul web sfruttando la piattaforma Google, che ha infinite opzioni di business per i suoi utenti: anche così il turismo sul Lario volerà. Una novità in cui gioca un ruolo cruciale Lariofiere ed è stata presentata questa mattina dall’assessore regionale Mauro Parolini.

Il turismo si sta facendo sempre più fai da te e l’utente sta diventando sempre più smart e digital, ed è bene quindi promuovere il territorio coi giusti canali. Tramite questa piattaforma si potrà promuovere il ago in maniera unitaria, di modo che la crescita generale del turismo porti giovamento a tutti gil operatori.

Il fine ultimo - si è ricordato nel centro espositivo di Erba, che già era stato premiato lo scorso anno come protagonista nell’unire il lago con il web - è di digitalizzare l’offerta di turismo su tutto il lago, cosa molto utile soprattutto per gli stranieri che cercano sempre più su Google informazioni sulle proprie destinazioni, non solo sull’albergo, ma anche sulle esperienze che il territorio offre. Siccome la gestione di questa piattaforma potrebbe risultare leggermente complicata agli utenti meno esperti il progetto prevede degli incontri per tutti gli operatori dove un ingegnere informatico esperto di social media terrà delle lezioni per insegnare a tutti il corretto utilizzo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA