Martedì 24 Settembre 2013

In mille bussano a Chiasso

Ma c’è posto solo per 300

La frontiera, molte aziende italiane pronte a varcarla

Avrebbero voluto partecipare in mille, ma lo Spazio Officina di Chiasso, il 26 settembre, si aprirà per non oltre 300 imprenditori italiani, una scelta che il Comune ha motivato con «ragioni di spazio e sicurezza».

A chiedere di partecipare all’incontro “Benvenuta impresa nella città di Chiasso” sono state infatti 530 aziende italiane per oltre 900 persone interessate a conoscere dal Comune e dai professionisti locali (fiduciari, notai, avvocati) le agevolazioni e le opportunità del fare impresa nella città elvetica.

Un eccesso di richiesta che ha costretto gli organizzatori del Comune di Chiasso ad accettarne meno di un terzo per un totale di circa 300 persone.

Gli esclusi potranno recuperare contatti e appuntamenti nei giorni seguenti facendo richiesta all’Ente Regionale di Sviluppo, che insieme al Comune e al comitato Apac ha organizzato l’iniziativa.

Per sapere quante (e, forse, quali) aziende comasche hanno partecipato, da che Comuni provengano e quali siano le loro dimensioni bisognerà aspettare la chiusura dell’iniziativa, dopo il 26

© riproduzione riservata