«La ripresa è fragile

Aiutate noi artigiani»

L’appello degli oltre 100 comaschi ieri presenti all’assemblea nazionale. Oggi due pagine sul giornale, guarda il video

«La ripresa è fragile Aiutate noi artigiani»
Anche molte donne ieri da Como all’assemblea nazionale

La ripresa? Ci sarà, se si toglierà la zavorra delle imprese. È l’appello di Confartigianato all’assemblea nazionale. A cui hanno partecipato oltre 100 comaschi guidati da Marco Galimberti arrivati a Expo, sede scelta per gridare l’orgoglio. Perché i piccoli imprenditori non sono disfattisti.

Nel suo vibrante intervento, il presidente nazionale di Confartigianato Giorgio Merletti conquista continui applausi e tocca i nervi scoperti di una categoria che sente parlare di ripresa, ma ancora non la vive. O almeno percepisce segnali contrastanti, come hanno confermato ieri anche numerosi comaschi intervenuti all’evento, non a caso ospitato a Expo. Per ricordare che non sono “gufi” , gli artigiani,ma vanno fieri di ciò che ad esempio si è realizzato a Rho. Al punto da aver “rincarato la dose” con il Fuorisalone di via Tortora.

Le presenze

.Nel mirino restano i due mostri di sempre, quelli che due anni fa convinsero i solitamente timidi piccoli imprenditori a scendere in piazza a Roma. «Oggi paghiamo 29 miliardi di tasse in più rispetto alla media Ue - ha ricordato Merletti - Un maggior costo di 476 euro pro capite».

Eppure si riparte proprio da quell’orgoglio che sfila a Expo: «La grandezza del nostro Paese è nella piccola impresa».

Ripartire, concetto ribadito anche da Galimberti al termine dell’assemblea: «E con una consapevolezza, quella di un Paese che punta sulle proprie imprese. Importante concretizzare il cambiamento di rotta di cui si parlato, anche a livello fiscale».

Messaggio consegnato al ministro Maurizio Martina (intervenuto in assenza della Boschi, pubblicamente rimproverata da Confartigianato).

OGGI DUE PAGINE SUL GIORNALE CON LE VOCI DEI COMASCHI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Documenti allegati
Eco di Bergamo Via la zavorra
{# #}