Manoukian cavaliere del lavoro: nominato da Mattarella

L’amministratore di Lechler e presidente di Confindustria Como tra i 25 nuovi cavalieri

Manoukian cavaliere del lavoro: nominato da Mattarella
Aram Manoukiam, presidente di Confindustria Como

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato ieri i 25 nuovi Cavalieri del Lavoro. Tra di loro c’è anche l’imprenditore comasco Aram Manoukiam, presidente e amministratore delegato di Lechler nonché presidente di Confindustria Como. Sono cinque i nominati della regione Lombardia: oltre a Manoukiam anche Francesco Maria Giorgino Baggi Sisini, Giacomo Gnutti, Franco Goglio, Sergio Iori.

Aram Manoukian è dal 2011 presidente e amministratore delegato di Lechler Spa. A metà degli anni ’80 diventa responsabile dell’organizzazione commerciale e del marketing dell’azienda di famiglia F.lli Manoukian-Frama Spa. Nel decennio successivo rileva Elcrom Srl, azienda produttrice di vernici per il settore industriale e successivamente costituisce Lechler Trade srl per promuoverne lo sviluppo nella distribuzione al dettaglio. Nel 2001 guida la fusione delle società e dà vita a Lechler Spa. Oggi il Gruppo con 4 sedi produttive di cui tre in Italia a Como, Foligno, Seregno e una in Brasile e 4 filiali in Europa distribuisce in oltre 65 paesi occupa 356 dipendenti, e conta su un dipartimento di ricerca e sviluppo.

Istituita nel 1901, l’onorificenza di Cavaliere del Lavoro compie quest’anno 120 anni. Viene conferita ogni anno in occasione della Festa della Repubblica a imprenditori italiani, che si sono distinti nei cinque settori dell’agricoltura, dell’industria, del commercio, dell’artigianato e dell’attività creditizia e assicurativa. La Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro riunisce tutti i Cavalieri del Lavoro, concorre con i suoi Gruppi Regionali alla segnalazione di candidature per il conferimento dell’Onorificenza dell’Ordine al “Merito del Lavoro”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True