Parigi? No, meglio Como  Il coraggio delle tessili

Parigi? No, meglio Como

Il coraggio delle tessili

Quattro delle cinque aziende innovativa che hanno avuto il sostegno regionali sono del Lario

Sono donne, e sono di Como. Sono tornate a Como, qualcuna passando da Parigi. Ma ha creduto nella sua città.

Cosi ieri si è parlato di quattro aziende innovatrici nel tessile, nella sede della Cna. Alla guida della Starlight srl di Villaguardia, Nicoletta Lanati investirà nel «Quaderno tendenze moda»; Annamaria Bassano, del Maglificio Benacci snc di Montano Lucino, si doterà di nuove tecnologie per strutturarsi nell’esportazione dei prodotti; Draga Obradovic, con il suo atelier di Como, brevetterà un nuovo tessuto; Monica Rusconi, infine, spingerà la sua attività – Album di famiglia – nella creazione di una collezione unica e numerata partendo dal riuso di materiali altrimenti destinati al dimenticatoio.

I fondi regionali (un totale di 2,1milioni di euro, con contributo massimo a fondo perduto del 50% rispetto al totale del progetto da finanziare) hanno privilegiato proprio il desiderio di rinnovarsi, con la compartecipazione per assunzione di personale, acquisto di macchinari, nuova tecnologia e materiali e spese per prestazioni di servizio, comunicazione, partecipazione a fiere e formazione.

SUL GIORNALE DI OGGI I DETTAGLI


© RIPRODUZIONE RISERVATA