Rc Auto: Como più cara   Non per la polizza sui furti
Como - La nuova telecamera della polizia locale che permette di controllare anche le assicurazioni

Rc Auto: Como più cara

Non per la polizza sui furti

Il prezzo base di un certificato è il più alto di tutta la Lombardia, ma i costi accessori sono inferiori

La Rc Auto, cioè la responsabilità civile, più cara della Lombardia è a Como. Lo dicono le statistiche stilate da SosTariffe.it, sito di comparazione sulle telecomunicazioni, utilities, prodotti finanziari e assicurativi, che negli ultimi quattro anni è stato premiato per chiarezza ed efficienza.

Le statistiche sono state calcolate prendendo come cittadino medio che deve sottoscrivere una polizza un uomo di 40 anni, con una Fiat Panda (l’auto più acquistata nel 2014), con prima classe di merito e nessun incidente negli ultimi cinque anni.

Bene, questo automobilista “virtuale” (ma molto reale, perché è un caso molto vicino alla realtà della maggior parte dei comaschi) pagherebbe in media 204,87 euro, sette euro in più rispetto alla provincia di Monza e Brianza che è seconda in questa particolare classifica, seguita a ruota da Bergamo, staccata di pochissimi centesimi.

Si tratta, però, della tariffa base, quella necessaria per poter andare in giro con l’auto senza essere multati. A questa spesa, vanno aggiunti i costi aggiuntivi a seconda delle esigenze del singolo automobilista. E in tal senso Como può, in parte, sorridere.

La nota decisamente positiva è alla voce “furto e incendio”, una di quelle spese accessorie che buona parte degli automobilisti inseriscono nella loro Rc Auto. Quella di Como è seconda tra le più convenienti (59,50 euro di media), battuta solo da Cremona (58,21 euro, con un risparmi di poco più di un euro). Nulla a che vedere con Milano, dove si paga il triplo (160 euro).

Tutti i dettagli e le statistiche sul quotidiano La Provincia in edicola mercoledì 9 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA