RoadJob Academy rilancia

Nuova edizione

e Comitato scientifico

RoadJob Academy rilancia  Nuova edizione  e Comitato scientifico

Il network di aziende e scuole di Como, Lecco e Monza-brianza avvia il lavoro per ridefinire il progetto nella fase post pandemia

RoadJob Academy, il network creato da aziende, professionisti e scuole dei territori di Como, Lecco e Monza-Brianza, per promuovere una nuova relazione fra industria e territorio e facilitare l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, rilancia con la creazione di un Comitato scientifico dedicato all’edizione 2020 del percorso gratuito di orientamento e formazione, per ragazzi fra i 18 e i 29 anni, che aspirino a uno sbocco professionale nel mondo dell’industria.

Si sono aperti in questi giorni i lavori del Comitato, cui è affidato il compito di definire le novità del percorso che partirà il prossimo settembre, dopo un lavoro di indagine sui bisogni più attuali delle aziende e degli orientamenti dei ragazzi, negli scenari post-pandemia. Il Comitato scientifico fa riferimento a Marco Onofri (Rodacciai), ideatore e responsabile del progetto RoadJob Academy, e ne fanno parte: Stefano Mariani (Enfapi); Alessandro Colombo (Fiocchi Munizioni); Marco Vignoli (Istituto Superiore Statale P.A. Fiocchi); Eliana Minelli e Antonio Sebastiano (Università Liuc); Stefano Lazzari (Technoprobe).

Con l’attivazione del Comitato Scientifico, RJA intende sondare e analizzare il cambiamento in atto, peraltro in tempi velocissimi, sia per quanto riguarda le figure professionali richieste dalle industrie del territorio in questa particolare e inedita congiuntura economica e i relativi nuovi percorsi tecnici che verranno previsti nell’Academy di settembre, sia per quanto riguarda le aspirazioni vissute dai ragazzi, nello scenario post Covid-19.

Il percorso - gratuito - di orientamento e formazione si articola in 4 tappe: selezione (con la scrematura delle candidature on line); orientamento (due settimane, per scegliere la Road più adatta alle proprie attitudini); warm up (sei settimane di formazione tecnica, con approccio esperienziale e innovativo); start (quattro settimane di formazione sul campo, nelle aziende partner, con contratto di somministrazione).

«Il messaggio e la visione che intendiamo condividere sono quelli di guardare alle nuove opportunità che gli scenari attuali possono offrire, anche per la creazione di nuove forme e profili professionali. Si tratta di un grande potenziale da valorizzare insieme, con fiducia, a fronte di sempre nuove sfide e dei cambiamenti congiunturali in atto - dice Primo Mauri, presidente di RoadJob - con queste premesse, è con grande soddisfazione che annunciamo la prossima edizione di RoadJob Academy, che si apre a settembre. Davanti a tutti noi, la sfida di confermare la nostra visione e di far sì che l’edizione 2020 possa rispondere alle esigenze più che mai in evoluzione delle imprese e dei ragazzi, continuando a creare futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA