Tassa sui parcheggi  Fox Town fa ricorso
L’interno del centro commerciale Fox Town di Mendrisio, promotore del ricorso contro la tassa di collegamento

Tassa sui parcheggi

Fox Town fa ricorso

Il centro commerciale nel gruppo di big dell’economia svizzera che si oppone al provvedimento. La società dovrebbe sborsare 2,7 milioni di franchi l’anno per i suoi 3400 posteggi, 870 dei quali a Mendrisio

Ora è ufficiale. I ricorsi (attesi) contro la tanto chiacchierata tassa di collegamento - il balzello contro i “grandi generatori di traffico” votato attraverso referendum cantonale lo scorso 5 giugno e che dovrebbe portare nelle casse del Governo ticinese 18 milioni di franchi l’anno (16 milioni e mezzo di euro) - sono puntualmente arrivati. E in campo sono scesi i “Big” dell’economia d’oltreconfine. Al Tribunale di Losanna è stato depositato un “atto di ricorso” (questo il termine tecnico) che portare sei firme di assoluto rilievo: Fox Town, Migros, Coop, Manor, Media Markt Grancia e Mobili Pfister. Insomma i colossi dell’economia ticinese (e non solo). La notizia è stata confermata da “TeleTicino”. Dunque un “muro contro muro” che rischia di creare una frattura profonda tra imprenditoria e politica ticinese, con il ministro Claudio Zali irremovibile sulle sue posizioni, forte del voto popolare del 5 giugno. Inizialmente erano 20 gli imprenditori pronti a scendere in campo contro la “tassa di collegamento”. Anche alcuni municipi, come Lugano, nelle scorse settimane, avevano ventilato l’ipotesi di un ricorso, demandando il tutto ad una valutazione giuridica. Cosa accadrà ora? Difficile dirlo. Anche perché la tassa ha ufficialmente debuttato lo scorso 1° agosto. L’associazione degli imprenditori ticinesi parla di “situazione paradossale”, aggiungendo che «il Cantone non può far cassa in questo modo». Insomma, ci sono tutte le premesse per assistere ad uno scontro tra “titani”. L’imprenditore Silvio Tarchini, proprietario del Fox Town, già ad inizio luglio aveva preannunciato il ricorso al Tribunale Federale. Il gruppo Tarchini - aveva spiegato sempre ai microfoni di “TeleTicino” - “dovrebbe sborsare 2,7 milioni di franchi l’anno per la tassa di collegamento”, considerando i 3455 parcheggi complessivi (per personale e clienti), 876 dei quali solo al Fox Town.


© RIPRODUZIONE RISERVATA