Tessile, MarediModa  saluta la Francia  e sceglie il lago di Como
Una delle collezioni presentate a MarediModa

Tessile, MarediModa

saluta la Francia

e sceglie il lago di Como

La fiera del beachwear a Villa Erba dal 3 al 5 novembre. Il presidente Taiana: «In Francia rassegna a rischio, sicuro che espositori e ospiti apprezzeranno il Lario»

«Un evento negativo si è trasformato in un’opportunità per gli espositori, per i clienti e indubbiamente anche per il territorio». Così Claudio Taiana, presidente di MarediModa, commenta il trasferimento del salone, causa Covid, a Villa Erba, dal 3 al 5 novembre. Quando è emersa l’oggettiva impossibilità di procedere nella tradizionale sede di Cannes, a causa delle limitazioni anti Covid imposte dal governo francese, la fiera ha avviato un rapido sondaggio per identificare una possibile sede alternativa. Una scelta che è naturalmente caduta su Como e su Villa Erba.

Le limitazioni

«Siamo stati fiduciosi fino a pochi giorni fa - sottolinea l’imprenditore tessile comasco - di realizzare, se pur nella difficoltà generate dalla ripartenza del virus, il nostro tradizionale incontro di Cannes al Palais des Festival. Le recenti disposizioni del Governo Francese ci hanno fatto riflettere poiché rischiavano di cancellare il lavoro di un anno intero e ci hanno altresì convinti che non sussistevano più le condizioni per svolgere la fiera in Costa Azzurra in tutta sicurezza, anche alla luce dell’obbligo di quarantena per chi rientra in Italia dalla Francia. Abbiamo quindi convocato un CdA di emergenza e in pochi giorni di grande ed intenso lavoro del nostro staff abbiamo individuato il polo espositivo di Cernobbio come destinazione alternativa della manifestazione. MarediModa ha dato prova di estrema reattività e per progettare una manifestazione sicura sotto ogni aspetto. Rinunciamo per questa edizione allo straordinario Palais des Festivals, che in tutti questi anni ci ha accompagnati e in via straordinaria abbiamo scelto uno spazio altrettanto affascinante, che siamo sicuri sarà apprezzato da tutti i nostri ospiti».

Per la prima volta nella sua storia quindi la fiera di tessuti e accessori per mare, intimo e sport, si terrà in Italia. Protagoniste assolute le collezioni 2022 di tessuti e accessori, le proposte degli studi di disegno e le aziende confezioniste conto terzi. Confermate le overview guidate con David Shah, le presentazioni spettacolari dei trend e poi tutto il contorno. The Link, cambierà momentaneamente format ma non rinuncerà al suo carattere. All’interno della fiera è stata poi progettata un’area speciale dove poter apprezzare le creazioni dei giovani stilisti che hanno partecipato a tutte le fasi del concorso. Si tratta di una fiera in crescita, capace lo scorso anno di richiamare oltre 3mila buyer, soprattutto da Francia, Spagna, Inghilterra e Germania.

La scelta

Se questa edizione straordinaria si concludesse con successo, Villa Erba potrebbe diventare la sede definita dell’expo? «Tireremo le somme alla fine - non si sbilancia Taiana - al momento non lo confermo e non lo escludo. Cannes è stata una scelta strategica per la posizione geografica, in poche ore d’auto è facilmente raggiungibile dalla Spagna, dal resto della Francia e dall’Italia».

Il futuro, in sostanza, è ancora incerto. Ma coltivare il sogno che la fiera resti anche in futuro sul lago è legittimo. Del resto si tratterebbe di una sorta di ritorno a casa visto che il progetto MarediModa nasce sul Lario, nel 2003, grazie all’iniziativa di un gruppo di imprenditori comaschi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA