Un tesoro di cravatte e tessuti preziosi
«Ragazzi, aiutatemi a creare un museo»

L’appello dell’imprenditore Delli Fiori alle scuole: datemi una mano Il cravattificio “Fumagalli 1891” possiede qualcosa come 400mila campioni

Un tesoro di cravatte e tessuti preziosi «Ragazzi, aiutatemi a creare un museo»
Roberto Delli Fiori (a destra) nell’archivio dell’azienda

È uomo di grandi entusiasmi e grandi idee. Mentre lavorava al restyling del sito del cravattificio Thema di Como, noto con il marchio “Fumagalli 1891”, Roberto Delli Fiori ha capito che poteva diventare un patrimonio comune il vasto e variegato archivio dell’azienda.

«Chi mi ha preceduto mi ha consegnato un’eredità immensa - spiega - Oltre 400mila campioni di tessuti sia di nostra creazione, sia acquistati in giro nel mondo. Sento di avere in qualche modo un debito da pagare, per questo vorrei creare un museo aperto alla comunità»

L’organizzazione e la catalogazione dei reperti richiede un lavoro enorme che Delli Fiori non è in grado di affrontare da solo. Da qui l’idea di lanciare un appello agli studenti delle scuole di moda.

«Con il loro aiuto potrei ordinare e digitalizzare i documenti così da rendere più facile la consultazione. Mi rendo conto che il mio può sembrare un tentativo utopistico, ma perché un provarci?» dice ancora l’imprenditore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True