Sabato 26 Aprile 2014

Una classe di cinesi

studierà il tessile a Como

Amura e Deming

Dai restauri al tessile, i cinesi imparano grazie a Como.

Tre accordi e un rapporto ormai strettissimo tra Accademia Galli e le istituzioni universitarie di Shanghai. Che vuole crescere sempre di più in termini di affari.

Salvatore Amura, presidente dell’Accademia Galli di Como, è tornato dal suo viaggio cinese e si rallegra dei risultati che rappresentano un forte investimento sul futuro per il Lario.

Prima di tutto, l’accordo con la Sisu, vale a dire la Shanghai International Studies University, rappresentata da Mei Deming.

Una realtà con 110mila studenti, che attualmente manda la maggior parte dei suoi giovani.

© riproduzione riservata