Mercoledì 02 Luglio 2014

Zone economiche speciali

Arriva il primo via libera

Como cartelli Italia Svizzera

Arriva un primo via libera alle Zone Economiche speciali (Zes).

Un sì alla proposta legge al Parlamento è avvenuto oggi da parte della Commissione Bilancio regionale preseduta da Alessandro Colucci (Ncd) che dopo settimane di incontri e approfondimenti ha approvato a maggioranza (con il sì del centrodestra e l’astensione di Pd e Movimento 5 Stelle) il provvedimento che riguarda la fascia di territori al confine con la Svizzera.

Sul modello dello sconto benzina, le Zes riguarderà infatti il 65% dei Comuni delle Province di Varese, Como e Sondrio (pari al 15% di tutti i Comuni lombardi) con un’incidenza del 10% per quanto riguarda la stima delle entrate tributarie.

Tra i vantaggi per le imprese incentivi alla realizzazione degli investimenti iniziali, agevolazioni fiscali sulle imposte dei redditi (esenzione/riduzione di Irpef e Ires) o imposte locali sulla proprietà, esenzione Iva e imposte doganali sulle attività import-export e, infine, riduzione degli oneri sociali sulle retribuzioni.

I

© riproduzione riservata