«Basta barche sul lago di Pusiano»  Gavazzi chiede aiuto al Parco
Una imbarcazione sul lago di Pusiano (Foto by archivio)

«Basta barche sul lago di Pusiano»

Gavazzi chiede aiuto al Parco

Il casoLettera-appello del proprietario dell’Isola dei Cipressi per tutelare la zona «I natanti a motore disturbano troppo.

Un’ordinanza alla George Clooney anche per l’Isola dei Cipressi, in modo da tutelarne le coste.

A chiederla è la Fondazione Gerolamo Gavazzi che ha in gestione l’isola di proprietà della famiglia Gavazzi appunto. Troppo turismo incontrollato attorno alle sponde, troppe barche a motore, a soffrirne è l’ecosistema di questo paradiso lacustre e già spariscono alcune specie: da quattro anni non si vede più il martin pescatore. La denuncia è stata inviata dalla Fondazione al Parco Valle Lambro.

Chi si avvicina all’isola ha la speranza di vedere qualche scorcio interno, magari qualche animale, nulla di negativo ci mancherebbe: «Il risultato però è che moltissimi invadono questi luoghi protetti e rifugi di animali e spesso fanno gravi danni. Più di una volta, pur di vedere, hanno attraversato i canneti rompendo le canne e rovinandole senza tener conto che ci sono i nidi degli svassi, delle gallinelle d’acqua, delle folaghe, del tarabuso. Il danno ecologico e naturalistico è gravissimo. La presenza di queste “invasioni” è ormai eccessiva, e si nota una deturpazione di questi santuari per animali, per cui il timore è che venga del tutto compromesso l’habitat degli stessi». Troppi turisti e troppi rifiuti buttati nel lago

I dettagli su la Provincia in edicola domenica 19 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA