Caglio, si sono dimessi tutti
Nuove elezioni dopo due anni

L’amministrazione del sindaco Gaetano Losapio al capolinea: in arrivo il commissario

Caglio, si sono dimessi tutti Nuove elezioni dopo due anni
Il sindaco Gaetano Losapio

Caglio

Questa volta è finita per davvero. Senza attendere gli esiti delle ricerche del ministero dell’Interno. «I consiglieri comunali hanno presentato ieri le loro dimissioni. Non abbiamo per ora altri commenti da fare». Il sindaco Gaetano Losapio chiude in tre righe l’esperienza dell’amministrazione di Caglio eletta il 27 maggio del 2019. La lista unica si congeda così dopo poco più di due anni di amministrazione. Ora si attende l’arrivo del commissario in municipio. Le nuove elezioni dovrebbero svolgersi in autunno, e comunque alla prima tornata utile. L’ultimo consiglio comunale era stato annullato su indicazione del segretario comunale per la presenza di cinque consiglieri (rispetto ai 10 iniziali) più il sindaco. Anche Roberto Masciadri si è dimesso, per ultimo: «Ho aspettato per evitare di essere incolpato di aver fatto cadere l’amministrazione. Hanno fatto tutto da soli», spiega l’ex vicesindaco che aveva dato la prima spallata alla giunta Losapio dimettendosi dall’incarico ma non dal consiglio. I quattro consiglieri “di maggioranza” dopo una lunga riflessione hanno alla fine ritenuto non ci fossero in ogni caso le condizioni per continuare presentando le loro dimissioni. È la fine di una situazione ingarbugliata legata anche alla gestione della casa di riposo.

(Giovanni Cristiani)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}