Casiglio, meno soldi dal semaforo  Ma diminuiscono anche le code
Lunghi incolonnamenti al semaforo di Casiglio, anche se la situazione sta migliorando (Foto by archivio bartesaghi)

Casiglio, meno soldi dal semaforo

Ma diminuiscono anche le code

Erba Prime stime: dal 2021 con la rotatoria e l’addio al photored crolleranno le multe

Sulla provinciale Lecco-Como iniziano a ridursi le code, intanto l’amministrazione comunale è alle prese con i mancati incassi legati alla futura realizzazione della rotatoria di Casiglio.

Da lunedì mattina alcuni automobilisti segnalano una riduzione dei tempi di attesa in corrispondenza dell’incrocio: dall’ufficio lavori pubblici confermano che sono partiti i test per aumentare la durata del verde sulla direttrice principale, come richiesto settimane fa dal consigliere comunale Giorgio Meroni. «Sono partiti i test con l’allungamento del verde di dieci secondi nelle fasce orarie più critiche - dicono i tecnici comunali - ma restano altri interventi da fare, ci sono anche delle spire di rilevamento dei veicoli da sistemare, si arriverà a una conformazione definitiva nei prossimi giorni». Gli utenti che viaggiano sulla provinciale, in ogni caso, iniziano a sentire i benefici: si resta in coda, ma non più come prima.

«Le previsioni in calo sul fronte delle sanzioni a partire dal 2021 - conferma l’assessore alle finanze Gianpaolo Corti - sono effettivamente legate a quel progetto. Per il 2020 il photored resterà in funzione, quindi la previsione delle entrate si assesta ancora a 900mila euro; per il 2021 abbiamo messo in conto un calo di 200mila euro rispetto all’anno precedente, arrivando a 700mila euro che diventeranno 680mila euro nel 2021».

Il punto è che il photored frutta da solo 400mila euro di multe all’anno, mentre l’amministrazione comunale mette in conto per il 2021 un ammanco di “soli” 200mila euro (da 900mila a 700mila euro). Come verranno recuperati gli altri 200mila euro? La previsione precisa degli incassi per il 2021 verrà ritoccata il prossimo anno, ma il problema già si pone.


© RIPRODUZIONE RISERVATA