Il sindaco dice no al presidente politico  E a Montorfano la Pro Loco è nel caos
Giuliano Capuano, neo sindaco di Montorfano: «Pro Loco da rifondare»

Il sindaco dice no al presidente politico

E a Montorfano la Pro Loco è nel caos

Muro contro muro. A Capuano non va giù Stefania Brunati, “troppo vicina” a Merry del Val. Decisa la replica dell’avversario: «Ci dia lui un nome, oppure sappia che sono pronto a tornare»

Nel caos la Pro Loco di Montorfano: l’assemblea dei soci è in stallo e non è riuscita a eleggere né il nuovo presidente né i membri del direttivo.

Sullo sfondo si profila un rinvio della discussione a settembre e un possibile commissariamento. Questa la situazione attuale del sodalizio, fondato nel lontano 1968.

Dietro lo stallo è ben chiara la contrapposizione tutta in salsa politica tra il neo sindaco, Giuliano Capuano, e il consigliere di minoranza, Domingo Merry del Val, che ha dovuto lasciare il direttivo della Pro Loco proprio perché è stato eletto in consiglio comunale e che in passato è stato anche presidente del sodalizio.

L’assemblea, alla quale ha preso parte anche il sindaco, è stata un reciproco scambio di accuse. A dire il vero, i soci avevano già il nome della nuova presidente: al posto del dimissionario, Luca Filipponi, il nome sul quale tutti erano pronti a convergere per il rilancio della Pro Loco era quello di Stefania Brunati, già candidata per il consiglio comunale nella lista di Merry del Val lo scorso maggio.

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di MARTEDÌ 28 luglio 2015


© RIPRODUZIONE RISERVATA