Montorfano, piano per far respirare il lago  Taglio del canneto e nuove piante
Un progetto dal 270mila euro per migliorare la qualità delle acque del lago

Montorfano, piano per far respirare il lago

Taglio del canneto e nuove piante

Si tratta di un investimento da 270mila euro che la Regione ha già finanziato -Le opere del Parco Valle Lambro hanno l’obiettivo di migliorare la qualità delle acque

Può trattarsi di interventi che magari l’occhio non vede direttamente, come un’opera pubblica, ma diventano importanti per la salvaguardia e il miglioramento del Lago di Montorfano.

Il Parco regionale della Valle del Lambro, ente gestore anche della Riserva naturale di Montorfano, investe 270mila euro per il miglioramento dello stato del lago e delle sue acque.

Il Parco infatti, in collaborazione con l’Università Milano Bicocca, l’Autorità di Bacino del Lario e dei Laghi Minori, Arpa Lombardia, Como Acqua e i Comuni di Erba, Albavilla, Alserio, Anzano del Parco e Monguzzo, ha presentato a Regione Lombardia un progetto per la riqualificazione dei laghi di Alserio, Pusiano e Montorfano, con l’obiettivo di migliorare la qualità delle loro acque e degli interi ecosistemi lacustri, agendo sinergicamente su diverse linee d’intervento.

Regione Lombardia ha concesso il finanziamento del progetto, per un importo totale di 1 milione e 981mila euro, di cui 1milione e 652mila finanziati dalla Regione e 329mila cofinanziati. Le acque del Montorfano restano balneabili, ma sono necessari degli interventi per migliorare lo stato di salute delle acque. Il bacino è alimentato da sorgenti e ha un unico emissario.

L’articolo completo su La Provincia in edicola oggi, 3 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA