Lunedì 09 Novembre 2009

A 200 all'ora in Lamborghini
Guai svizzeri per Corona

COMO - Fabrizio Corona, il fotografo milanese più chiacchierato d'Italia (è della scorsa settimana la richiesta di condanna a sette anni per la vicenda dei presunti ricatti ai danni di vip colti dai teleobiettivi della sua agenzia) è stato fermato sabato dalla polizia cantonale svizzera sul ponte di Melide, a due passi dall'uscita di Campione d'Italia. Corona guidava, senza patente, una potentissima Lamborghini, con la quale - stante a quanto riferito dalle autorità cantonali - prcedeva a circa duecento chilometri orari. Proprio sul ponte diga di Melide, dove c'è il limite di 80 chilometri orari, avrebbe sorpassato addirittura due auto affiancate, facendo davvero la barba al guard-rail, visto che in quel tratto le corsie a disposizione sono soltanto due. Le autorità cantonali lo hanno fermato attivando il rosso al semaforo posto all'ingresso della galleria successiva. A Corona, che ha pagato una multa salatissima, è stato impedito di proseguire il viaggio. Neppure 24 ore più tardi, ma questa volta in Italia, il popolare fotografo era stato fermato anche dai carabinieri mentre, in compagnia della fidanzata Belen Rodriguez, viaggiava verso Alba, dope avrebbe dovuto prendere parte alla saga del tartufo.

s.ferrari

© riproduzione riservata