Giovedì 12 Novembre 2009

Il Comune: mettere le catene
soltanto con neve e ghiaccio

COMO Anche il Comune di Como, come la Provincia, ha la sua ordinanza che impone l’uso di catene o gomme da neve. Ma mentre Villa Saporiti obbliga ad avere in auto le catene o i pneumatici montati anche quando non nevica (la prescrizione vale nel periodo dal 15 novembre al 31 marzo), Palazzo Cernezzi avverte semplicemente che «dal 1° di novembre al 30 marzo di ogni anno in presenza di precipitazioni a carattere nevoso o di formazione di ghiaccio sulla carreggiata, tutti i veicoli a quattro o più ruote per poter circolare sulle strade dovranno utilizzare catene o apposite gomme da neve». Insomma, se non nevica si può viaggiare senza appositi pneumatici e senza catene a bordo solo sulle strade di competenza comunale. Non appena si imbocca, per esempio, la strada per Torno, si rischia la multa. Paradossi delle pubbliche amministrazioni. Il provvedimento comunale impone anche il divieto di abbandonare il veicolo ai lati delle strade in modo da non ostacolare l’intervento dei mezzi sgombraneve. Chi non dovesse rispettare l’ordinanza rischia di essere multato dalla polizia locale con una sanzione di 38 euro. Il rischio può, però, essere anche maggiore: in situazioni di particolare pericolo, agli automobilisti fermati e privi di catene o gomme sarà rimossa la vettura. «In caso di nevicate ritengo importante la collaborazione dei cittadini affinché vengano limitati i disagi – ha commentato l’assessore Stefano Molinari -, ricordando che sarà compito del Comune effettuare un’attenta e puntuale pulizia delle strade. Nel ripresentare questa ordinanza, però, ribadisco che l’utilizzo di pneumatici da neve o delle catene è circoscritto alle giornate in cui dovesse effettivamente nevicare, questo perché non vogliamo gravare su quei cittadini che, in tali situazioni, preferiscono comunque non utilizzare la propria auto. Gli automobilisti, però, dovranno prestare la massima attenzione alle previsioni meteorologiche: è bene, infatti, che nessuno si trovi scoperto in caso di necessità improvvisa perché la polizia locale potrà arrivare a fermare il veicolo».
Dario Alemanno

a.cavalcanti

© riproduzione riservata