Sabato 06 Febbraio 2010

Neve: autobus nel mirino
Multe per quelli senza catene

COMO Dopo la nevicata improvvisa e limitata, ma che ha comunque creato grossi problemi alla viabilità, restano le multe. E i vigili hanno scelto la linea dura anche se l'importo della contravvenzione è basso, pari a 38 euro: quindici autobus, dieci automobili e tre camion sono stati sanzionati dalla polizia locale poiché nonostante la nevicata, viaggiavano sprovvisti di gomme da neve e, nel caso dei mezzi pesanti, di catene. «Soprattutto i camion e i pullman - denunciano dal Comune - privi delle necessarie e obbligatorie attrezzature, hanno creato disagi alla viabilità in particolare sulla Madruzza, sulla statale per Lecco e a Monte Olimpino».
«La viabilità principale è stata garantita - commenta l'assessore alla Viabilità Stefano Molinari -. Le strade erano state salate al mattino presto e tutte le squadre erano allertate. I problemi registrati sono da imputarsi esclusivamente a quegli automobilisti e a quei pullman che nonostante la neve viaggiavano senza le obbligatorie attrezzature». Dal canto suo Asf, la società che gestisce il trasporto pubblico, si difende: «Tutti gli autobus - spiegano dall'ufficio comunicazione di Asf - hanno le catene a bordo, ma per essere montate è necessario l'arrivo delle squadre specializzate. Avevamo fuori 250 bus e 12 squadre a disposizione: è difficile che riescano a montare le catene a tutti anche perché ci vogliono 30 minuti per ogni mezzo. Gli autobus, in caso di neve, devono fermarsi appena il livello aumenta: certo è che ci devono essere le condizioni per potersi fermare in sicurezza. Le squadre sono partite in fretta, abbiamo fatto tutto il possibile. Se ci sono state 15 multe, ripeto avevamo 250 mezzi in strada».

f.angelini

© riproduzione riservata